Subscribe RSS
Lettera del Padre Rettore Giu 07

 

 

Carissimi amici e devoti della Madonna di Barbana, il Signore ci doni la sua pace. Sant’Antonio,“il Santo che il mondo ama”, e conosciuto soprattutto come il protettore dei poveri e dei bisognosi, ma ufficialmente la Chiesa lo onora con il titolo di “Dottore Evangelico”, proponendolo come Maestro di pensiero e di vita. Brevemente vogliamo fermare la nostra attenzione sulla devozione a Maria del nostro Santo. Egli fu un innamorato della Vergine Madre di Dio, ne divenne il cantore ispirato, onorandola con canti e lodi sublimi, quale “gloriosa Signora eccelsa sopra le stelle”. Il Papa Pio XII, nella Bolla “Munificentissimus Deus” lo menziona tra i Dottori della Chiesa che ‘hanno sostenuto la verità dell’Assunzione della Beatissima Vergine Maria in Cielo, nella gloria degli Angeli e dei Santi. La vita del Santo e contrassegnata dalle ricorrenze mariane come possiamo leggere nelle sue omelie per le feste della Vergine Maria. In modo del tutto particolare venerava e celebrava la festa della Vergine Maria Assunta in corpo ed anima nella gloria dei Beati, perché era nato il 15 agosto del 1195 e, dopo essere vissuto come figlio devoto della Vergine, aveva felicemente concluso il corso della sua vita terrena cantando un inno alla Regina degli Angeli. Tutta la vita del Santo é caratterizzata da una speciale devozione alla Vergine, alla quale rivolgeva ardenti

 
 
 
 
 
 suppliche e che onorava con speciali cantici di lode. Come predicatore, Antonio parlò assiduamente della Vergine Maria; lo fece sempre con molto entusiasmo e con affetto fiducioso, fliliale. Carissimi, lodiamo insieme con il nostro Santo la Santa Madre di Dio la Mediatrice di grazie, la Gloriosa Signora, eccelsa sopra le stelle e invochiamone la materna protezione.“Ti preghiamo, o nostra Signora, Santa Madre di Dio, ottienici da Lui il perdono, Tu che sei la Stella del mare splendi su di noi, sbattuti dalla tempesta della vita. Guidaci al porto e nell’ultima ora difendici con il forto della tua presenza, affinché possiamo evadere questo carcere e giungere lieti alla felicità senza fine”. La comunità dei Frati Minori custodi del Santuario della Madonna di Barbana vuole qui ringraziare il Rettore della Pontificia Basilica di Sant’Antonio di Padova per il Suo interessamento affinché le Insigni Reliquie del Santo siano presenti nel nostro Santuario mariano dal 2 al I7 Giugno 2012 nell’ambito delle celebrazioni in preparazione all’anniversario dell’Incoronazione della Nostra Madonna di Barbana (1863 – 2013). Il Signore ci benedica e ci protegga per l’Intercessione della Beata Vergine Maria e di Sant’Antonio.

 

Fra Stefano Gallinaro-Rettore
E la Comunità dei Frati Minori

 

 

Categoria: Prima Pagina
Puoi lasciare un commento attraverso RSS 2.0 feed. I commenti ed i Ping sono chiusi.